Archivio tag: famiglia

La famiglia come sistema

famiglia sistemaLa famiglia può essere considerata come “un sistema aperto che funziona in relazione al suo contesto socio-culturale e che si evolve durante il ciclo di vita” (Walsh, 1986, p.53).
Un sistema è “un insieme di unità  in reciproca interazione” (Bertalanffy, 1969), “un’unità  che funziona come una totalità  che scaturisce dai rapporti di interdipendenza tra i suoi elementi costitutivi” (Lasio, 2006, p.7).
A differenza dei sistemi chiusi che sono impermeabili, la famiglia come sistema aperto scambia energia e informazione con l’ambiente di cui fa parte (Carta, 1996). Continua a leggere

La normalità  delle famiglie

famiglie Per molto tempo gli studi sulla famiglia sono stati condotti nel contesto clinico, così da arrivare a considerare normale la famiglia priva di sintomi psichiatrici, quella non osservata nel contesto clinico.
La famiglia normale veniva descritta secondo i criteri di omogeneità  ed armonia (Fruggeri, 1997).
Oggi non è più così, la famiglia normale è qualcosa di più complesso di una inesistente famiglia ideale.
Continua a leggere

Le reazioni dei figli alla separazione genitoriale

Oggi abbiamo il piacere di ospitare un interessante contributo della dott.ssa Giorgia Usai, psicologa e mediatrice familiare in formazione. La dott.ssa Usai collabora da due anni con l’Associazione Mamme e Papà  Separati della Sardegna e in questo contesto ha avuto modo di confrontarsi con le storie, i dubbi e le domande di tanti genitori che affrontano il delicato momento della separazione. Il suo articolo offre un contributo per comprendere cosa può accadere nelle famiglie quando i genitori si separano e cosa è possibile fare per rispondere nel modo migliore possibile alle esigenze dei figli. Condividiamo questo contributo perchè va oltre la stigmatizzazione di determinati comportamenti e mette in luce l’importanza del dialogo e dell’ascolto dei figli come fattori protettivi rispetto a possibili problematiche.

separazione e figli“E’ più deleterio per la salute psichica del minore vivere in una famiglia legalmente intatta, ma conflittuale, rispetto ad una famiglia separata ma sufficientemente stabile e serena. Inoltre, risulta importantissimo per il minore, il tipo e la qualità  delle interazioni che si vanno strutturando tra i vari membri della famiglia, a separazione avvenuta, che non la separazione in s铝 (Cigoli, 1997).

Da circa due anni collaboro come psicologa con l’ AMPS e ho notato un numero sempre crescente di associati e dunque di separazioni, nonchè richieste di aiuto per gestire gli effetti sui loro figli.

Ciò ha richiesto a noi psicologi una costante attenzione delle reazioni dei figli alla separazione dei loro genitori. Continua a leggere

Le famiglie con problemi di anoressia

famiglia anoressiaTentiamo di descrivere il paziente designato come partecipante attivo al processo in cui non ci sono né tiranni né vittime, ma solo membri di una famiglia coinvolti nelle piccole cose della vita di ogni giorno. Intrappolati dalle parole, terminiamo con un’etichetta inesatta: la famiglia anoressica“ (Minuchin, et.al, 1978, p. 57).

Le famiglie con membro anoressico sono spesso sistemi fortemente invischiati, caratterizzati dall’intrusione in ogni spazio fisico e psicoemotivo dei singoli e un’attivazione costante di richieste e offerte di protettività , che coinvolgono tutti i membri  e riducono ogni possibile ambito privato e ogni area di autonomia (Onnis, 2004).

In queste famiglie sono particolarmente forti i confini che tengono invischiati i membri e li separano dal mondo esterno, mentre i confini all’interno della famiglia sono piuttosto sfumati e deboli. Spesso è poco chiaro il contorno tra la famiglia nucleare e quella d’origine. Può esserci una coalizione tra generazioni che interferisce  con lo sviluppo dell’accomodamento reciproco nel matrimonio. Questo modello di coalizione transgenerazionale  può essere imitato nella famiglia nucleare e il coniuge che ha mantenuto un rapporto stretto con i suoi genitori può spostare questa affiliazione sulla figlia (Minuchin et al., 1978). Continua a leggere

La complessità  delle famiglie

Complessità La complessità  prima e fondamentale della famiglia risiede nell’associare al suo interno sia l’idea di unità , sia quella di diversità  e molteplicità , in quanto essa è un tutto che prende forma nello stesso tempo in cui si trasformano i suoi componenti. In tal senso è una unità  complessa e organizzata. La specificità  della famiglia risiede nella sua capacità  di organizzare relazioni e dare ad essa significati. L’organizzazione familiare è quella sistemazione di relazioni tra individui, che produce una unità  complessa, dotata di qualità  inesistenti al livello dei singoli componenti. Continua a leggere